INAUGURAZIONE 22/nov./2015
PALESTRA COMUNALE DI VIA SALVADOR ALLENDE  -  CAVEZZO (MO)


22/11/2015 Dalle macerie nuova vita.   Ed ecco che, in via Allende, spicca una palestra ancora più moderna e funzionale della precedente. Per la gioia di tutti gli sportivi.     E, siccome ogni promessa è debito, domenica 22 novembre, alle 11 si si è inaugurata la palestra comunale di via Allende a Cavezzo. 
L’impianto sportivo  era  stato  gravemente  danneggiato a seguito  degli  eventi sismici del  maggio  2012  e, successivamente, è stato demolito e ricostruito.
L’intervento è stata possibile grazie alla collaborazione tra diversi soggetti:
l’Amministrazione Comunale, la Regione Emilia Romagna,la Struttura del Commissario Delegato per la Ricostruzione, oltre a numerosi donatori.
A livello architettonico è un impianto con struttura in legno, realizzato in pochissimi mesi,  con elevate prestazioni energetiche e impianti innovativi. 
Il corpo principale dell’edificio è stato demolito e ricostruito, mentre gli spogliatoi sono stati mantenuti 
e ristrutturati.
Il Sindaco Lisa Luppi ha dichiarato: “La riapertura della palestra comunale rappresenta un tassello importante della ricostruzione post sisma del patrimonio pubblico, si era impegnata a ripristinare  tutti gli impianti sportivi 
di Cavezzo entro il 2015 e ha raggiunto l’obiettivo.

 

                                                   
 

 




EDIFICIO "Ex Coop" Novi di Modena 
(2015 Lavori in corso)








.

Nuova scuola dell’infanzia comunale di Medolla


Progettista architettonico:                     Arch. Bruno De Pietri

Direttore Lavori:                                     Arch. Bruno De Pietri

Progettista strutturale:                           Ing. Sabrina Aldrovandi

Direttore Lavori delle strutture:             Ing. Elisa Abati

Coordinatore per la sicurezza nella

progettazione e nell'esecuzione:         Arch. Marina Speziali


04.08.2012
Bruno e Paolo Belli (posa della prima pietra)



Hai un dispositivo Apple? Clicca qui.





In Emilia Romagna dopo il terremoto sono state  verificate 1.040 scuole, e ne sono risultate Inagibili 16%  161 scuole, tra cui la scuola dell’infanzia di Medolla



l progetto è stato impostato su tre criteri fondamentali:

- la sicurezza,
- la rispondenza alle necessità espresse nel progetto pedagogico specifico ,
-la qualità a livello di
ecosostenibilità e innovazione